Il progetto si inserisce nell’ambito della linea di intervento D (“Progetti volti a migliorare le capacità di presa in carico delle donne migranti anche di seconda generazione incluse le donne rifugiate vittime di violenza e di pratiche nefaste”).

Soggetti destinatari: Donne migranti, anche di seconda generazione, vittime di violenza e/o di pratiche nefaste

Durata del progetto: fino a Maggio 2020

Obiettivi perseguiti:

Adeguamento del modello toscano di presa in carico da parte degli specialisti di settore;

Miglioramento del confronto Istituzioni-figure professionali riguardo a prevenzione di abusi inflitti -protezione didonne vittima di violenza;

Aumento della possibilità di ricollocazione sociale e di acquisizione della libertà di queste vittime;

Elaborazione/attuazione di progetti individuale di vita di queste vittime;

Implementazione delll’empowerment: aumento consapevolezza della nocività e incongruità delle MGF per evitare la reiterazione delle pratiche nefaste in danno delle generazioni a venire

Azioni progettuali

Azione 1: Definizione del MODELLO LUCY 3.0 di presa in carico delle donne migranti vittime di violenza e di pratiche nefaste

Azione 2:Applicazione del MODELLO LUCY 3.0:creazione degli SPAZI ROSA e percorsi ah hoc di autodeterminazione sociale

Azione 3:Diffusione del MODELLO LUCY 3.0 sul territorio

The Rubik’s Cube seems to be an impossible puzzle but it’s easy to solve it using algorithms.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *