ZERO MGF//La deposizione dei coltelli

Sia per i neofiti che per chi segue gli appuntamenti di informazione e sensibilizzazione promossi da Nosotras sulla prevenzione e il contrasto alle MGF (Mutilazioni Genitali Femminili) l’incontro di sabato ha regalato una importante sorpresa: la cerimonia di abbandono dei coltelli in diretta da Niamey (Niger). All’iniziativa “Uniamoci, formiamoci e agiamo. Obiettivo: mettere fine alle MGF” hanno portato il loro contributo professionale sul tema della conoscenza del fenomeno delle MGF, la dottoressa Lucrezia Catania, la dott.ssa Gloria Bimbi Okomina, l’avvocata Alessandra Fantin.
Importanti le testimonianze in diretta da Niamey da parte dell’associazione Coniprat, con cui Nosotras prosegue il suo impegno per il contrasto al fenomeno, come dal Senegal e dalla Costa d’Avorio grazie alle associazioni dell’Inter African Comitee.
Nel 2021 l’associazione proseguirà il suo impegno a fianco del Coniprat in Niger per sostenere la promozione di attività di sensibilizzazione e informazione e formazione per la prevenzione e il contrasto delle MGF: Da oggi nella regione di Tamou ci saranno altre sette donne riconvertite ad altre professioni che non siano quella delle mutilatrici (segui la nostra campagna EXEX).

CONDIVIDI
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin